NEO LAUREATO - Odontoacademy.it

Welcome in Odontoacademy website!
brand
Follow Us
CiaoLogout
odontoacademy
Vai ai contenuti
MAIN MENU > IN QUALE FASE SEI? > SCEGLI IL TUO LIVELLO
SCOPRI COME VELOCIZZARE IL TUO PASSAGGIO DAL MONDO ACCADEMICO A QUELLO PROFESSIONISTICO
Quali sono le soft skills più ricercate nei giovani laureati?
LIVELLO
INIZIO CARRIERA
Neo laureato, non hai ancora avviato la professione, oppure sei partito da poco e stai cercando lavoro

E' fondamentale avere la consapevolezza di dove sei ora e soprattutto immaginare dove vuoi arrivare per creare e pianificare il tuo percorso di crescita e raggiungere i tuoi obiettivi.

SE SEI a INIZIO CARRIERA e non hai ancora avviato la professione, oppure sei partito da poco, magari stai cercando lavoro ma nessuno ti ha spiegato come velocizzare il passaggio dal mondo accademico a quello professionistico.
OPPURE sei al secondo livello, e sei già diventato UN CONSULENTE clicca qui
Come iniziare a cercare lavoro se ti sei appena laureato?
Scopri le strategie che puoi mettere in atto per velocizzare il tuo ingresso nel mondo del lavoro.
Ciao io sono Claudio Gammella e ti do il benvenuto nel portale di Odontoacademy.
 
Oggi ti parlerò di Come iniziare a cercare lavoro se ti sei appena laureato e le strategie che puoi mettere in atto per velocizzare il tuo ingresso nel mondo reale ovvero quello del lavoro.

Anche se ora vanti di un titolo di studio di alto livello, il lavoro non verrà automaticamente da te.
Mettersi a cercare un lavoro quando ci si è appena laureati può essere scoraggiante. Passare dalla teoria alla pratica, rispettando quelle che sono le tue ambizioni, non è facile come a molti può sembrare.
 
Se anche tu ti trovi o ti ritroverai presto a fare i conti con questa situazione, non demoralizzarti, prova a seguire alcuni suggerimenti e piccole strategie che ti riporterò in questo podcast, e vedrai che è possibile iniziare la tua carriera col piede giusto, ma soprattutto potrai scoprire i segreti del self marketing o c’è chi preferisce chiamarlo personal brand ma cambia poco, una cosa è certa, conoscere alcuni trucchi su come promuovere se stessi in questo mondo digitale può fare assolutamente la differenza per la tua carriera da libero professionista e farti trovare prima quella opportunità di lavoro che desideri.


o continua a leggere l'articolo


Non c’è nessuna lezione universitaria che ti insegni
l’iter da seguire o che ti dia dei consigli specifici in merito. Quindi Presta attenzione perché la maggior parte delle volte chi si è laureato prima di te (compreso il sottoscritto) ha imparato a forza di prendere porte in faccia o di mandare candidature a vuoto.
Sei pronto? Bene!

Il passaggio dalla vita da studente a quella da lavoratore può voler dire cambiare le proprie abitudini e fare i conti con esperienze ed emozioni contrastanti.
Le persone, una volta completato il loro ciclo di studi, gestiscono diversamente questo passaggio. C'è chi, per esempio, decide di prendersi un anno sabatico per capire che cosa fare della propria vita, chi entra in crisi perché non sa da dove iniziare, chi decide di continuare a studiare per un master o una specializzazione e chi invece si rimbocca subito le maniche e inizia a mandare curriculum a raffica fino a quando non ottiene quello che vuole.
Bisogna inoltre aggiungere che, dati alla mano, non è detto che tu ottenga subito il lavoro dei tuoi sogni, anzi, è probabile che ti toccherà aspettare un po' di tempo prima di riuscire a raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato.

La buona notizia, però, è che le statistiche continuano oggi a confermare che, chi ha conseguito una laurea, ha molte più probabilità di trovare un lavoro in linea con il suo percorso formativo di chi, al contrario, ha preferito interrompere i propri studi e fermarsi al diploma.
Ma ora passiamo alle prime azioni da fare: Come iniziare a cercare lavoro e le strategie vincenti.
 
Devi sapere che oggi non basta inviare un curriculum vitae e una bella lettera di presentazione per riuscire ad ottenere un lavoro. Siamo in un’epoca dove la presenza online sta diventando sempre più massiccia, e il modo in cui agiamo e ci comportiamo “virtualmente” può avere un grosso impatto nella nostra vita lavorativa.
Probabilmente sai già che la pubblicazione degli annunci di lavoro nonché la conseguente risposta dei candidati passa ormai dal web. Tutto viene gestito da piattaforme apposite, dove bastano pochi click per far arrivare il proprio cv al responsabile delle Risorse Umane.
 
Ti suggerisco, pertanto, di iniziare creandoti un profilo (ben curato) su Linkedin che è il social network più diffuso in ambito business, utilizzato per stringere relazioni con altri utenti attraverso la pubblicazione dei contenuti di valore.
Linkedin non è la semplice compilazione del tuo curriculum online: creare il tuo profilo e poi attendere la chiamata da parte delle aziende è praticamente inutile. Come in ogni situazione lavorativa, l’approccio di successo ti chiede di essere proattivo, e di impegnarti per primo a rendere il tuo profilo interessante, per far avvicinare a te contatti utili per il tuo lavoro.

Linkedin è apparentemente semplice da utilizzare, ma ricordati che è altrettanto semplice sbagliare qualcosa, se non conosci le basi logiche e il funzionamento. Mentre su altri social network puoi postare immagini e i tuoi pareri restando su un piano meno formale, su Linkedin è altamente sconsigliato.
Immagina Linkedin come un grosso meeting. Una grossa riunione a cui partecipano milioni di persone.
Immagina di poter passeggiare da un tavolo di networking all’altro interagendo con tantissime persone diverse: il tuo vicino di sedia potrebbe essere un importante manager, CEO o imprenditore, che potrebbe essere il tuo futuro capo. Accanto a lui potrebbe esserci un tuo collega che fa il tuo stesso lavoro e ha magari più esperienza di te e il cacciatore di teste potrebbe sceglier e lui e non te e perdere così l’opportunità che stavi cercando.
Converrai con me che…non puoi sbagliare.
Quindi Se fosse un meeting medico molto importante, non potresti andare vestito in tuta da ginnastica, in costume da bagno o avere comportamenti inadatti. Non potresti dire tutto ciò che vuoi, non potresti parlare con chiunque, non potresti mentire sulle tue esperienze lavorative, non potresti assolutamente durante un colloquio restare passivo, senza interagire o senza parlare.
Ecco, Linkedin funziona allo stesso modo. È una piattaforma social professionale e ci sono delle linee guida che è bene conoscere per fare una buona prima impressione.
 
Alla base del funzionamento di Linkedin ci sono tre semplici principi:
 
  • 1.     Crea un profilo attraente e che rispecchia professionalmente la tua unicità
  • 2.     Aggiungi più collegamenti possibili, in modo intelligente, di persone che conosci o con cui ti piacerebbe lavorare o con cui hai già lavorato
  • 3.     Diffondi ogni giorno contenuti di valore che raccontino anche le tue competenze, per stimolare i tuoi collegamenti a interagire con te, per accrescere la tua visibilità anche nei confronti di altri contatti che sono collegati al tuo network.
     
Se sarai costante, questo ti porterà ad allargare la tua rete di conoscenze professionali e ricordati di prestare la giusta attenzione a questo aspetto molto importante, perché Fare networking, ampliare le tue conoscenze e saperti presentare bene potrebbe farti ottenere il lavoro che stai aspettando.
Un altro suggerimento, crea relazioni di valore con professionisti già avviati nel settore e unisciti ai vari gruppi di discussione (fisici e online) creati appositamente per chi vuole discutere di lavoro.
L'ultima persona con cui ti relazioni su Linkedin potrebbe ricordarsi di te la prossima volta che si aprirà una posizione all'interno della sua azienda.
Inoltre ricorda di candidarti alle offerte presenti sulla piattaforma, cosi non dovrai fare la spola per portare in giro il tuo curriculum!
Non dimenticare, cosa molto importante, di curare la tua immagine online che deve essere coerente agli obiettivi di carriera che ti sei prefissato.
 
I recruiter e datori di lavoro controllano sempre su google e sui social media i profili dei candidati prima di fissare un colloquio o valutare se offrire o meno un lavoro.
Un commento di poco gusto, un post polemico o una foto inappropriata potrebbero metterti in cattiva luce e far cestinare la tua candidatura.
In definitiva Fai in modo che chiunque clicchi il tuo nome su Google non escano spiacevoli sorprese.
Infine Non farti trovare impreparato, il che vuol dire che tutte le volte che ti proponi ad un’azienda devi essere consapevole del lavoro che andrai a fare se e qualora venissi assunto.
 
Prendi sempre informazioni sull’azienda o studio importante a cui invii la tua candidatura, studia la sua storia, come è nata e qual è la mission aziendale.
Potrebbe arrivare La chiamata, quando meno te lo aspetti e se i responsabili delle assunzioni ti contatteranno per fissare un colloquio, ricordati che fai già parte del processo di selezione. Sei sotto test già alla prima telefonata, Se ti mostri insicuro, poco interessato o poco preparato parti già molto in svantaggio.
Se fai tue queste consapevolezze, la strada forse continuerà ad essere in salita ma, quasi sicuramente, se ti prepari al mondo del lavoro e sarà meno difficile entrarvi.

 

RISORSE GRATUITE Podcast:
ascolta & scarica

Ciao e benvenuto in questa pagina dei podcast tematici sul marketing sanitario dedicati alle aziende e  medici, odontoiatri e professionisti della salute.
Oltre a ascoltare le puntate qui sul sito, puoi farlo anche su iTunes, su Spotify e Google Podcast o attraverso le tante altre piattaforme online.

Cosa trovi nei podcast:
Consigli utili, riflessioni, approfondimenti su tutto il mondo del marketing digitale per chi non smette mai di imparare e aggiornarsi. Buon ascolto!
Torna ai contenuti